.
Annunci online

 
enzocumpostu 
Enzo Cumpostu: cose dette e non...
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Croce Rossa Italiana
Esercito Italiano
Arma dei Carabinieri
Polizia di Stato
Guardia di Finanza
Centrale Operativa 118 MILANO
118 Italia.net
On. Gianfranco Paglia (Magg. par. MOVM R.O.)
Forze Armate Israeliane
Associazione Paracadutisti d'Italia
Associazione Radioamatori Italiani
Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta
Enzo Cumpostu: biografia in sintesi
Alleanza Nazionale
Servizi Informazione e Sicurezza della Repubblica Italiana
NATO JFC Napoli
La Questura di Nuoro sul Web
Cap. Carla Selvestrel
  cerca

IO VIVO PER LEI... IO NON SO CHE COSA NE SARA' DELLA MIA VITA E SE MAI TROVERO' QUALCUNA CHE MI AMI E SOPPORTI MA UNA COSA E' CERTA: TU RESTERAI SEMPRE NEL MIO CUORE. FINO ALLA FINE... 4 NOVEMBRE 1918 - 4 NOVEMBRE 2012 Quasi un secolo è passato dal primo grande conflitto armato di coinvolgimento globale o da quella che per noi italiani potrebbe essere stata la quarta guerra d'Indipendenza; centinaia di migliaia di morti in quel di Redipuglia e non solo. Fronti e trincee, ospedali da campo e ospedali militari di presidio delle volte improvvisati alla bell' e meglio in conventi, scuole, chiese. Il ruolo della Croce Rossa Italiana e di quella Internazionale, le storie di uomini e donne: americani obiettori ante-litteram e bellissime crocerossine britanniche che si incontrano e si innamorano: dietro tutta l'assurdità di una guerra non compresa da molti, ufficiali compresi. Dedicato a una Donna Speciale: film "Addio alle Armi" con Rock Hudson, Jennifer Jones, vittorio De Sica e Alberto Sordi. THE MASTER OF THE GUITAR: ABSOLUTELY (VIDEO EMBEDDED FROM THE BBC BRITISH BROADCASTING CORPORATION)

Silendo Libertatem Servo: io servo la libertà in silenzio; questo era il motto dei cosiddetti "Gladiatori" appartenuti per circa quarant'anni alla famosa organizzazione NATO conosciuta come "Stay Behind". Prossimamente un articolo che considererà le due facce della medaglia: la Gladio ufficiale e quella non ufficializzata e smentita da tutti coloro che ne fecero in un certo qual modo parte definita "Gladio delle Centurie"; due versioni su come era organizzata la Stay Behind soprattutto su quelli che furono i ruoli della medesima in Italia e all'estero.



Al di fuori della mischia:
La torre di Babele
( blog di Pino Scaccia )

http://liberaliperisraele.ilcannocchiale.it



DISCLAIMER ATTENZIONE:
l'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori lesivi dell'immagine o della onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. I commenti offensivi, su richiesta della parte lesa, potrebbero essere dunque rimossi. Inoltre, chiunque possa vantare diritti d'autore su immagini, testi o filmati contenuti in questo blog, può segnalarmelo, per vedere ripristinato il proprio primato, al seguente indirizzo di posta elettronica: 
enzocu@tiscali.it  



La torre di Babele   



Return to Website

Powered by Technorati

Locations of visitors to this page 







banner Tocqueville
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.
Non puo' per tanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001.






Previsioni Meteo Nuoro


 

Diario | Il Guastafeste | Donne Speciali | Dedicato agli amici | L'altra faccia dell'Amore | Diversamente abili ma...Dinamici!!! | Di tutto un pò | Caro Enzo, ti scrivo... | Lettera aperta a... | 118, Croce Rossa e dintorni... | VideoMiscellanea | Chiacchierata virtuale con... | Politica regionale | Panorama Difesa in Italia e Forze Armate nel mondo | Politica locale | Security & Intelligence | L'OSSERVATORIO ITALIA | EUROPEE 2014 CON FRATELLI D'ITALIA |
 
Diario
1visite.

30 gennaio 2016

DONATO FEZZUOGLIO DIECI ANNI DOPO

DALLA PAGINA FACEBOOK DEL SOTTOSCRITTO OGGI 30 GENNAIO 2016

Umbertide non è soltanto una delle più splendide e rinomate cittadine medioevali dell'Umbria.
La cronaca purtroppo ci ricollega a quel tristissimo episodio del 30 gennaio 2006 quando durante un normale servizio di pattugliamento stradale e perlustrazione una pattuglia del Nucleo Radiomobile CC con a bordo il Carabiniere Scelto Donato Fezzuoglio e l'Appuntato Enrico Monti si era recata, prontamente e su richiesta del NORM di Città di Castello nei pressi della filiale dei Monti Paschi di Siena della cittadina del perugino (famosa anche perché in quel periodo si giravano le scene del serial tv "Don Matteo" di RAIUNO) banca all'interno della quale si stava consumando una rapina a mano armata.

Tra loro vennero poi individuati e riconosciuti fior di criminali come Raffaele Arzu di Talana e Pietro Pala di Marsciano ma dalle chiare e palesi origini sarde, entrambi beccandosi l'ergastolo confermato nel 2014, e l'orunese Ivo Carta, autista della Lancia thema con la quale Pala si dileguò, ucciso meno di sei mesi dopo a Orune con undici fucilate in un bar. Undici fucilate calibro dodici su tutto il corpo e che spezzarono letteralmente le braccia al pregiudicato.
Vendetta, dissero subito gli inquirenti; per essersi deileguato costringendo Arzu a reperire un auto di fortuna, esplodendo colpi di pistola contro auto che passavano e gambizzando i conducenti i quali venivano poi gettati per terra per poi allontanarsi a velocità elevatissima.

Donato Fezzuoglio, il quale non dimentichiamo fu colpito a morte alle spalle, venne insignito dal Presidente della Repubblica dell'onorificenza di Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria, con la seguente motivazione:

"...Nel corso di servizio perlustrativo, palesando spiccate doti di coraggio, ferma determinazione e cosciente sprezzo del pericolo, non esitava ad a montare, unitamente ad altro militare, tre pericolosi malviventi sorpresi in flagrante rapina ai danni di un istituto di credito. esponendosi alla violenta azione di fuoco dei malfattori, replicava con l'arma in dotazione costringendo alla fuga i rapinatori finchè, attinto da un colpo proditoriamente esplosogli alle spalle da altro rapinatore in posizione defilata si accasciava esanime al suolo. Fulgido esempio di eroismo, di elette virtù militari ed altissimo senso del dovere, spinti fino all'estremo sacrificio..."
30 gennaio 2006 Umbertide (PG)

*********************************************

Nei primi anni del boom del social network ideato da Mark Zuckerberg, adesso posso dirlo senza nessun problema: con Emanuela, moglie di Donato Fezzuoglio e madre del figlio Michele che gli aveva dato pochi mesi prima, eravamo contatti di Facebook .
Una dolce e bellissima donna, alla quale chiesi se fosse mai stata in Sardegna e, se capitava ciò, sarei stato felice di incontrarla, di parlarci.
Lei mi disse di sì, mi disse che tramite l'O.N.A.O.M.A.C. (o forse l'ANC non ricordo bene a dre il vero) aveva soggiornato in una famosa località turistica della costa orientale sarda tra l'altro non molto distante dalla mia casetta marina.

" Se alcuni sardi hanno fatto del male a me, a mio figlio, privandoci di Donato questo non significa che tutti i sardi sono colpevoli; i sardi sono belle persone e nulla hanno a che fare con questi criminali"

Credo che abbia detto tutto: se è vero che da un detenuto potenzialmente, attraverso piani rieducativi ben studiati da gente COMPETENTE e CON ALTISSIME DOTI UMANE può benissimo trasformars in un cittadino italiano modello, ritengo che sia altrettanto vero che l'Italia ha bisogno di dieci, cento, mille ufficiali dei Carabinieri come Enrico Barisone e quelli della scuola di Dalla Chiesa e tanti altri.

Quelli (detenuti incensurati o detenuti pregiudicati) con i quali funzionano buon senso e raziocinio bene, tanto di guadagnato per loro, le loro famiglie, la società.

Per gli altri, i criminali irreversibilmente sanguinari, freddi e che non tornano sui loro passi, lo Stato le soluzioni le trova sempre: definitive, state tranquilli e sereni. 
Destra o sinistra poco importa.

(immagine web: www . lanazione . it )











permalink | inviato da enzocumpostu il 30/1/2016 alle 20:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre        aprile