Blog: http://enzocumpostu.ilcannocchiale.it

IO, FASCISTA CHE SI E' FATTO LA FOTO CON ACCANTO LA STATUA DI MARX

(Berlino, Straße des 17. Juni  Sowjetisches Ehrenmal, monumento ai caduti sovietici della seconda guerra mondiale)

Sono fondamentalmente di destra ma non potevo mancare e non potevo non rendere omaggio, nel mio breve viaggio berlinese di quattro giorni, anche alle migliaia di caduti per la libertà dell'Armata Rossa.
I soldati sono soldati, gli Eroi non hanno schieramenti.

Berlino è una capitale multietnica, per antonomasia, ma è anche una città così come tante altre "metropoli medioevali-moderne" alemaniche dove le regole e l'ordinamento giuridico vengono rispettati, di buona norma.

Una città che sicuramente non ha la maggioranza, tra gli abitanti stanziali, di cristiani cattolici e non si fa di certo "imprinting religioso" ma il rispetto è dominante, soprattutto relativamente alle tradizioni seguite. 

E questo lo dico e lo ribadisco non solo riferendomi alla Germania.

Leggo, estremamente meravigliato ma allo stesso tempo altamente incazzato, la notizia che in molte scuole primarie del Comune di Milano quest'anno è sparito il presepe.

Mi sembra chiara l'intenzione e credo che non occorrano giustificazioni o interpretazioni.
Noi, credenti seppur non praticanti se non saltuariamente capiamo perfettamente cosa significhino questi atteggiamenti, questi segnali, questo sì che è "imprinting" politico.

Questa, miei cari amici, la sinistra italiana, lumbard, post-brigatista, post-potere operaio e autonomia operaia, nient'affatto incorruttibile e se una vera giustizia esiste lo dimostrerà che per sistema di "Mafia Capitale"  non si tratta di un circoscriverlo a Roma...

Finirete in galera, prima o poi.

Pubblicato il 18/12/2014 alle 7.40 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web